crepuscolare intesa tra versi e immagini.

crepuscolare intesa tra versi e immagini.

domenica 25 marzo 2018

Mi son sognato addosso


 “e venga pure l’alba di questa notte svergognata
l’aspetto in armi, trasognato gendarme dei cieli
feroce buttafuori dei locali prezzolati dalla luna
canuto mastino guardiano dei cancelli d’amore”

So che ci sei, serenamente abbandonata al sonno
-so che ci sei- sento la tua dolcezza attraversarmi
come un alito di soffice, calda brezza primaverile.

È quanto basta per stemperare le mie ore insonni,
per abbracciare il sogno come un amante assetato
mentre disegno sul tuo corpo percorsi inconsueti.

Eppure sono qui alla tastiera -mai domo al sonno-
L’alba intinge le parole coi colori della sete atavica
di un amore carnale che so appartenermi longevo.

So che ci sei, mentre ricordiamo l’amore.

Mi son sognato addosso…?

*immagini da web elaborate


"Sottomarina Vecchia"

Acrilico su tela
80 x 40

mercoledì 7 marzo 2018

La Grande Utopia


Quella ammantata di rosso furore
l’ho incontrata giovane amante.
Quella sbiadita d’orgoglio e colore
l’ho perduta vecchio viandante.

Quella innamorata di canzoni e fiori
era speranza di libertà e di pace.
Quella cantata da compagni e amori
era denuncia di giustizia fallace.

Quella raccontata da uomini e poeti
immalinconita nei libri di storia.
Quella nascosta nei musei analfabeti
barattata per bramosia di vittoria.

Eppure m’era daccanto nella vita
com'è che s’è sfarinata tra le dita?

Era solo un’utopia…

*immagine da web

lunedì 26 febbraio 2018

Tra pelle e cuore


S’insinua sottotraccia, come spia s’accuccia -poi-
deflagra come tuono di temporale d’agosto.
Squassa il petto il pensiero d’una solitudine -noi-
passeri azzoppati aggrappati ad una poesia.

Tra pelle e cuore arrancano note diatoniche -tu-
aquilone impaziente come blues d’armonica
attendi il soffio provetto per intonare il volo -io-
rincorro crome e cadenze sul rigo della vita.

Dimmi del coraggio ora che scopro la paura.